Il blog professionale di Francesco Settembre

I miei lavori, i miei progetti

Posts Tagged ‘Ubuntu

Sopcast, p2p tv su Ubuntu

with one comment

Di client p2ptv ne ho provati tanti, sia su Ubuntu che su Windows, ma come Sopcast non ne ho trovati (qui un po’ di documentazione, in inglese).

Il software è di una semplicità inaudita, lo si installa da repository (basta scrivere gsopcast) oppure seguendo questa o questa procedura, lo si avvia, lui si collega e scarica la lista dei server. In base alla categoria (ad es. sport), si può vedere l’evento desiderato. Un esempio? Le partite di campionato, anche se con la telecronaca in cinese-koreano misto indiano

Per funzionare, il software si appoggia a MPlayer, ma è possibile modificare le preferenze cliccando su Menù impostazioni -> Impostazioni e digitando il nome del player che vogliamo utilizzare (voce Player (wmv)).

Link utili: TuxMind, CiaoLinux

Written by francescosettembre

10 novembre 2008 at 11:45 pm

Pubblicato su Guide e Manuali, Linux

Tagged with , ,

Samsung YP-S3 e Ubuntu, problema risolto

with 5 comments

Ho da qualche giorno comprato un lettore mp3/mp4/jpg Samsung YP-S3, davvero un bel giocattolino…se non fosse che Ubuntu non me l’abbia riconosciuto subito. Senza farmi prendere dal panico, ho fatto qualche piccola ricerca, ma sembra che nessuno sia riuscito a risolvere il problema…fino a quando non sono riuscito a farlo andare da solo

I passi da seguire sono i seguenti:

  1. Scaricare da qui la libreria libmtp-0.3.1;
  2. Installarla dai sorgenti come un qualsiasi programma (per le istruzioni, click qui);
  3. Al termine dell’installazione, copiare la libreria nella cartella /etc/udev/ con il seguente comando: sudo cp libmtp.rules /etc/udev/rules.d;
  4. Riavviare il servizio udev, per far si che riconosca le modifiche appena apportate, con il comando sudo /etc/init.d/udev restart

A questo punto si può controllare che il lettore sia rilevato dal sistema tramite il comando sudo mtp-detect (non vi riporto l’output, è molto lungo ed eventualmente lo trovate su questo mio post scritto sul forum di Ubuntu-it): il lettore dovrebbe accendersi istantaneamente, e sarà quindi rilevato dal software (qualsiasi software dovrebbe andar bene, personalmente uso Gnomad2, installato con il comando sudo apt-get install gnomad2)

Buoni mp3 a tutti

Written by francescosettembre

16 settembre 2008 at 7:01 am

Pubblicato su Guide e Manuali, Linux

Tagged with ,

Wicd, errore “proxy_obj’ is not defined”: come risolvere il problema

with one comment

Da qualche giorno non mi era più possibile connettermi nè con rete cablata nè con il wireless, a causa di un malfunzionamento di Wicd. L’errore rilevato era il seguente:

crazyhorse@crazyhorse-laptop:~$ /opt/wicd/gui.py
attempting to connect daemon...
daemon not running, running gksudo ./daemon.py...
You need to start the daemon before using the gui or tray.  Use the command 'sudo /etc/init.d/wicd start'.
daemon still not running, aborting.
Traceback (most recent call last):
File "/opt/wicd/gui.py", line 36, in <module>
daemon = dbus.Interface(proxy_obj, 'org.wicd.daemon')
NameError: name 'proxy_obj' is not defined
crazyhorse@crazyhorse-laptop:~$

Ho provato a reinstallare più volte Wicd (versione 1.4.2, quella attualmente presente nei repository), ma nulla. Alla fine, prima di reinstallare NetworkManager ho voluto provare l’ultima versione, la 1.5.0 release candidate 10…ed il problema è stato risolto.

Enjoy!

Written by francescosettembre

24 luglio 2008 at 8:30 am

Ubuntu, upgrade from 7.10 to 8.04 LTS RC in progress

with 2 comments

Tra qualche giorno esce la release ufficiale, ma provo a portarmi avanti:

update-manager –devel-release

E che me la si mandi buona!

Written by francescosettembre

20 aprile 2008 at 12:39 pm

Pubblicato su Linux

Tagged with ,

Linux, il salva bolletta (era: il salva computer)

with 2 comments

Non so perchè, ma ero veramente convinto di aver scritto qualcosa su questa storia..ma cercando nell’archivio, per segnalarlo all’iniziativa “Adesivi Ubuntu per tutti”, alla fine non ne ho trovata neanche una bozza..boh 

Scenario: computer Acer 1350LM con 40Gb di hard disk, 512Mb di RAM, lettore dvd, 4 porte usb, memoria video shared da 64. Ci gira Windows XP Professional, è il mio vecchio computer (che utilizzavo con una ADSL) ma da qualche mese l’ho regalato alla mia ragazza e a sua sorella.

Lo utilizzano principalmente per le ricerche, per scrivere documenti o per navigare su Internet…ma con il 56K, uno dei flagelli dell’umanità vista la quantità di spyware, trojan e virus che è possibile beccarsi (per quanto un sistema possa essere protetto, così come lo era quello…) con questa linea…basti pensare ai dialer (avevo persino bloccato i permessi di scrittura sul file rasphone.pbk!!!)

Alla fine, vista l’ennesima bolletta alta, si è presa la decisione più saggia: Ubuntu!

Installazione indolore, qualche problema comunque risolto (installando KPPP invece di GPPP) con il modem 56k e poi via, con un nuovo sistema trooooppo bello e facile da usare! Per rendere meno indolore il passaggio da Windows a Linux, alla fine, tutto sta a creare sul desktop link ad OpenOffice Writer, Impress e Calc chiamandoli Word, PowerPoint ed Excel, o strutturare le cartelle Documenti, Musica e Immagini come in Windows stesso…nient’altro da fare! Ho solo effettuato un’installazione di base, aggiungendoci tutti i giochi presenti in synaptic, spiegando come aggiornare di volta in volta il sistema.

Et voilà, famiglia felice, obiettivo raggiunto 

@edit: sotto consiglio del primo commento qui sotto, il post ha cambiato nome

[techtags: Ubuntu, Windows, recupero, Linux, passaggio]

Written by francescosettembre

5 marzo 2008 at 10:00 am

Pubblicato su Linux, Microsoft

Tagged with , , , ,

WICD, finalmente un network manager per Ubuntu

with 7 comments

Ieri, esasperato (oltre che dai postumi influenzali) dall’ennesimo tentativo di far tenere i settaggi della mia WLAN al network manager integrato di Ubuntu, mi son messo alla ricerca di una possibile soluzione, che tra l’altro doveva risolvere un bel po’ di cose:

  • Darmi la possibilità di usare WPA e non costringermi ad usare la WEP (il gestore di rete di Ubuntu usa solo WEP, il che si commenta da se);
  • Darmi la possibilità di impostare l’IP statico (network-manager non ne vuole sapere);

Ok, si può andare di shell con i classici e funzionalissimi ifconfig e iwconfig, ma se vogliamo attirare utenti windowsiani serve anche la comodità, o no? Ed ecco quindi WICD (alias Wireless Interface Connection Daemon), un tool letteralmente fantastico che in 3-4 click vi porterà nel mondo del senza fili ma soprattutto del senza problemi!

Installazione: Sistema -> Amministrazione -> Gestore pacchetti Synaptic. Dopo aver inserito la password di root, cliccate su Impostazioni -> Archivi dei pacchetti ed aggiungete nella scheda Software di terze parti il repository deb http://apt.wicd.net feisty extras. Dopo aver chiuso tutte le finestre ed aver cliccato su Ricarica (ed aver quindi aggiornato la lista dei pacchetti), basterà cercare wicd ed installarlo. Fine, stop!

L’installer creerà il menù all’eseguibile in Applicazioni > Internet > Wicd,  Eccolo in tutto il suo “splendore” 🙂 :

Tramite una interfaccia molto semplice, c’è la possibilità di configurare tutto: IP Statico o Dinamico, WEP, WPA1/2, LEAP, TTLS, EAP, PEA, reti cablate e non, così come la possibilità di creare diversi profili (es: Casa, Ufficio) da richiamare al momento opportuno.

Non è fantastico? 🙂

@edit: due piccoli, ma dovuti, aggiornamenti:

  • Per far avviare WICD direttamente con il sistema, bisogna fare clic su Sistema -> Preferenze -> Sessioni, dunque in «Programmi d’avvio» fare clic su «Nuovo», all’interno della casella di testo «Comando» digitare il seguente comando:
    /opt/wicd/tray.py

    Infine, fare clic su «Chiudi».

  • Non ho segnalato, prima, che WICD non è compatibile con network-manager, bisogna infatti rimuoverlo prima di installare WICD

Written by francescosettembre

6 novembre 2007 at 10:32 am

Pubblicato su Guide e Manuali, Linux

Tagged with , , , ,

Live from Gutsy

with one comment

Ed eccomi qua, finalmente online con la mia bella Ubuntu Gutsy Gibbon 7.10. E’ praticamente perfetta: veloce, stabile, completa. Ho dovuto semplicemente “assestarla”, installando le build-essential con il comando

sudo apt-get install build-essential

dopo aver decommentato tutti i repository ufficiali. Qualche altro software installato (tranquillamente con Synaptic), tipo Firefox in italiano, Thunderbird, amule e K3b. Ho attivato la condivisione di posta tra Ubuntu e Windows, ed ora posso anche “dimenticarmi” di Windows stesso.

E voi che aspettate? Wink

Written by francescosettembre

20 ottobre 2007 at 5:41 pm

Pubblicato su Linux

Tagged with , , , , , ,