Il blog professionale di Francesco Settembre

I miei lavori, i miei progetti

Posts Tagged ‘Linux

Linux, il salva bolletta (era: il salva computer)

with 2 comments

Non so perchè, ma ero veramente convinto di aver scritto qualcosa su questa storia..ma cercando nell’archivio, per segnalarlo all’iniziativa “Adesivi Ubuntu per tutti”, alla fine non ne ho trovata neanche una bozza..boh 

Scenario: computer Acer 1350LM con 40Gb di hard disk, 512Mb di RAM, lettore dvd, 4 porte usb, memoria video shared da 64. Ci gira Windows XP Professional, è il mio vecchio computer (che utilizzavo con una ADSL) ma da qualche mese l’ho regalato alla mia ragazza e a sua sorella.

Lo utilizzano principalmente per le ricerche, per scrivere documenti o per navigare su Internet…ma con il 56K, uno dei flagelli dell’umanità vista la quantità di spyware, trojan e virus che è possibile beccarsi (per quanto un sistema possa essere protetto, così come lo era quello…) con questa linea…basti pensare ai dialer (avevo persino bloccato i permessi di scrittura sul file rasphone.pbk!!!)

Alla fine, vista l’ennesima bolletta alta, si è presa la decisione più saggia: Ubuntu!

Installazione indolore, qualche problema comunque risolto (installando KPPP invece di GPPP) con il modem 56k e poi via, con un nuovo sistema trooooppo bello e facile da usare! Per rendere meno indolore il passaggio da Windows a Linux, alla fine, tutto sta a creare sul desktop link ad OpenOffice Writer, Impress e Calc chiamandoli Word, PowerPoint ed Excel, o strutturare le cartelle Documenti, Musica e Immagini come in Windows stesso…nient’altro da fare! Ho solo effettuato un’installazione di base, aggiungendoci tutti i giochi presenti in synaptic, spiegando come aggiornare di volta in volta il sistema.

Et voilà, famiglia felice, obiettivo raggiunto 

@edit: sotto consiglio del primo commento qui sotto, il post ha cambiato nome

[techtags: Ubuntu, Windows, recupero, Linux, passaggio]

Written by francescosettembre

5 marzo 2008 at 10:00 am

Pubblicato su Linux, Microsoft

Tagged with , , , ,

WICD, finalmente un network manager per Ubuntu

with 7 comments

Ieri, esasperato (oltre che dai postumi influenzali) dall’ennesimo tentativo di far tenere i settaggi della mia WLAN al network manager integrato di Ubuntu, mi son messo alla ricerca di una possibile soluzione, che tra l’altro doveva risolvere un bel po’ di cose:

  • Darmi la possibilità di usare WPA e non costringermi ad usare la WEP (il gestore di rete di Ubuntu usa solo WEP, il che si commenta da se);
  • Darmi la possibilità di impostare l’IP statico (network-manager non ne vuole sapere);

Ok, si può andare di shell con i classici e funzionalissimi ifconfig e iwconfig, ma se vogliamo attirare utenti windowsiani serve anche la comodità, o no? Ed ecco quindi WICD (alias Wireless Interface Connection Daemon), un tool letteralmente fantastico che in 3-4 click vi porterà nel mondo del senza fili ma soprattutto del senza problemi!

Installazione: Sistema -> Amministrazione -> Gestore pacchetti Synaptic. Dopo aver inserito la password di root, cliccate su Impostazioni -> Archivi dei pacchetti ed aggiungete nella scheda Software di terze parti il repository deb http://apt.wicd.net feisty extras. Dopo aver chiuso tutte le finestre ed aver cliccato su Ricarica (ed aver quindi aggiornato la lista dei pacchetti), basterà cercare wicd ed installarlo. Fine, stop!

L’installer creerà il menù all’eseguibile in Applicazioni > Internet > Wicd,  Eccolo in tutto il suo “splendore” 🙂 :

Tramite una interfaccia molto semplice, c’è la possibilità di configurare tutto: IP Statico o Dinamico, WEP, WPA1/2, LEAP, TTLS, EAP, PEA, reti cablate e non, così come la possibilità di creare diversi profili (es: Casa, Ufficio) da richiamare al momento opportuno.

Non è fantastico? 🙂

@edit: due piccoli, ma dovuti, aggiornamenti:

  • Per far avviare WICD direttamente con il sistema, bisogna fare clic su Sistema -> Preferenze -> Sessioni, dunque in «Programmi d’avvio» fare clic su «Nuovo», all’interno della casella di testo «Comando» digitare il seguente comando:
    /opt/wicd/tray.py

    Infine, fare clic su «Chiudi».

  • Non ho segnalato, prima, che WICD non è compatibile con network-manager, bisogna infatti rimuoverlo prima di installare WICD

Written by francescosettembre

6 novembre 2007 at 10:32 am

Pubblicato su Guide e Manuali, Linux

Tagged with , , , ,

Jambian – Packet list available!

with 3 comments

Bene, son finalmente riuscito a pubblicare la lista “ufficiale” dei pacchetti da installare sulla Jambian, la distribuzione GNU/Linux Live ed installabile personalizzata per gli scout. E’ possibile leggere la lista qui.
Ne approfitto, inoltre, per segnalarvi che da qualche giorno ho aperto il blog ufficiale di OpenScout, un vero e proprio front-end utile per evitare che gli utenti, alla ricerca di novità riguardanti il progetto, si perdano nei meandri del wiki.

Buona lettura, and happy scouting with Linux!

Written by francescosettembre

12 luglio 2007 at 3:51 pm

Jambian, linux per gli Scout

leave a comment »

Tux-scout.png Domattina rimetterò mano al progetto OpenScout, devo assolutamente finire entro l’1 Giugno una prima release della Jambian, la distribuzione Linux per Scout. Sarà una faticata, anche perchè non ho molto tempo e sono solo: l’unica mia speranza è quella che tutte le procedure che ho trovato vadano a buon fine al primo colpo.

Se tutto va bene riporterò anche sul mio wiki personale tutta la procedura.

Sperando che Murphy faccia il buono

Written by francescosettembre

25 maggio 2007 at 4:03 pm

Pubblicato su Linux, OpenScout, Progetti

Tagged with , , ,

Xubuntu, il resuscita PC?

leave a comment »

Sto installando Xubuntu su un IBM ThinkPad 600e (che aveva su Windows Millennium, a lot of viruses ed era praticamente morto). Praticamente, la sto resuscitando ^_^

Ecco le caratteristiche hardware, da brividi
Ho già avuto il primo problema, ma non dipende dal pc: Xubuntu non ti fa creare un account durante l’installazione..e dopo aver smanettato molto, ho scoperto che l’utente è “ubuntu” e la password non c’è…

Ai posteri la sentenza finale ^^

Written by francescosettembre

20 gennaio 2007 at 10:39 am

Pubblicato su Linux

Tagged with ,

I miei repository per Kubuntu Dapper

with one comment

In attesa di riuscire a sapere qualcosa delle graduatorie, ho ripreso il famoso centralino VoIP da ultimare con l’installazione dell’interfaccia grafica (mooolto più comoda…) e mi sono accorto che non avevo sistemato la lista dei repository nel file /etc/apt/sources.lst
Ne approfitto, quindi, per segnalare quelli che utilizzo, che ho trovato qualche giorno dopo l’uscita della Dapper su questo blog:

# Treviño’s Ubuntu Dapper Sources list 	 ...cut

Edit del 14/09/06: la lista è troppo lunga, ho preferito creare un file sources.list da scaricare (salva con nome) 😉

Non dimenticatevi di aggiornare il database con il comando sudo apt-get update

Written by francescosettembre

13 settembre 2006 at 12:40 pm

Pubblicato su Guide e Manuali, Linux

Tagged with , , ,

NTFS-3G, il supporto a NFTS su Linux

with one comment

kkk3.png

Finalmente è realtà, c’è supporto a NTFS su Linux!
Il progetto si chiama NTFS-3G, e permette in maniera nativa (è un driver, niente emulazioni e compagnia bella) di scrivere e leggere in tranquillità su/da partizioni NTFS da Linux.

E’ ancora una versione beta, ma direi che funziona abbastanza bene.

Per me che utilizzo la Kubuntu, è stato ancora più facile l’installazione, in quanto qualcuno ha provveduto a creare i pacchetti autoinstallanti (.deb) 🙂

Ecco cosa bisogna fare:
– Scaricare i pacchetti fuse e ntfs-3g (sorgenti fuse e sorgenti ntfs-3g);
– Installare fuse e ntfs-3g:

Pacchetti deb: Tasto destro sul file .deb -> "Kubunti Package Menu" -> "Installa" e, dopo aver inserito la password di root, seguire le istruzioni a video 	 Sorgenti: Decomprimere l'archivio scaricato -> Entrare nella cartella che si crea -> Digitare i seg. comandi in successione:

sudo ./configuresudo makesudo make install

– Avviare fuse:

sudo modprobe fuse

– Far si che fuse si avvii con il sistema operativo:

sudo vi /etc/modules
aggiungere la stringa "[b]fuse[/b]" (senza apici)

– Cambiare l’fstab facendo si che monti le partizioni ntfs non con il driver nativo di linux, ma con ntfs-3g:

sudo vi /etc/fstab

l’output sarà simile a questo:

# /etc/fstab: static file system information.
# # <file system> <mount point>   <type>  <options>       <dump>  <pass>
proc            /proc           proc    defaults        0       0
/dev/hda7       /               reiserfs notail          0       1
dev/hda1       /media/hda1     ntfs    defaults,nls=utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda2       /media/hda2     vfat    defaults,utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda5       /media/hda5     [b]ntfs[/b] defaults,utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda6       /media/hda6     ntfs    defaults,nls=utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda8       none            swap    sw              0       0
/dev/hdc        /media/cdrom0   udf,iso9660 user,noauto     0       0

io ho semplicemente cambiato (per ora, per testare) l’ntfs di /dev/hda5 in ntfs-3g:

# /etc/fstab: static file system information.
# # <file system> <mount point>   <type>  <options>       <dump>  <pass>
proc            /proc           proc    defaults        0       0
/dev/hda7       /               reiserfs notail          0       1
/dev/hda1       /media/hda1     ntfs    defaults,nls=utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda2       /media/hda2     vfat    defaults,utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda5       /media/hda5     [b]ntfs-3g[/b] defaults,utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda6       /media/hda6     ntfs    defaults,nls=utf8,umask=007,gid=46 0       1
/dev/hda8       none            swap    sw              0       0
/dev/hdc        /media/cdrom0   udf,iso9660 user,noauto     0       0

– Rimontare le partizioni:

sudo mount -a

Il gioco è fatto 🙂
Per quanto mi riguarda presto sparirà anche quella partizione “vfat”, che mi serve per condividere le email di thunderbird tra Windows XP e la Kubuntu

Meglio di così, sta solo un pascià LOL

Written by francescosettembre

1 agosto 2006 at 2:55 pm

Pubblicato su Guide e Manuali, Linux

Tagged with , , , ,